La lealtà di Gianluca

12 aprile 2018 - Tonio Dell'Olio

Storie minori. Solo in apparenza. Perché poi sono quelle che danno ossigeno ai giorni. Gianluca Crittino è un bambino di 8 anni che, qualche giorno fa, è stato premiato, a Vercelli, nel corso della festa della Polizia di Stato. Il motivo è subito detto: durante la partita tra il Borgovercelli, di cui Gianluca è portiere, e il Bianzè, un attaccante di quest'ultima segna un gol che l'arbitro annulla ravvisando un'irregolarità. Il portierino della Borgovercelli chiede di conferire con l'arbitro e riferisce che, secondo lui, la rete era regolare lasciando tutti sbigottiti. L'arbitro non può fare altro che ritornare sulla sua decisione. Ora, caro Gianluca, la nostra proposta è che tu possa dar vita a una scuola a cui per primi partecipino i genitori dei giovanissimi calciatori che affollano le gradinate dei campetti di periferia per “incitare” i propri figli tutti assolutamente campioni in erba. Ma se la cosa non ti crea disturbo, qualche lezione dovresti darla anche a calciatori e sportivi di serie superiore e – perché no? - anche a qualche arbitro. E se poi volessimo scavalcare la recinzione del campo sportivo potremmo convocare dipendenti pubblici e politici, amministratori e imprenditori perché imparino che, non la competizione senza esclusione di colpi, ma la lealtà è il sale delle relazioni. Per ora goditi la maglietta di Pepe Reina, beniamino della tua squadra del cuore, che ti è stata regalata come una medaglia.

Ultimo numero

Mediterraneo arca di pace?
GENNAIO 2020

Mediterraneo arca di pace?

Un numero speciale, monografico,
in occasione dell'incontro su
"Mediterraneo, frontiera di pace",
organizzato dalla Cei a Bari in febbraio 2020,
e nello sfondo del messaggio di papa Francesco
per la Giornata mondiale della Pace,
"La pace come cammino di speranza:
dialogo, riconciliazione e conversione ecologica".
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.31