Milano per la pace

10 maggio 2018 - Tonio Dell'Olio

Come frutto della campagna in atto "Italia ripensaci" che raccoglie adesioni per chiedere all'Italia di aderire al Trattato ONU per la messa al bando delle armi nucleari, nei giorni scorsi anche il Consiglio comunale di Milano ha chiesto con una sua propria mozione al Governo Italiano di "sottoscrivere e ratificare il Trattato dell'ONU affinché gli scopi e i principi della Carta di fondazione delle Nazioni Unite veda quanti più Paesi decisi a non abdicare al ruolo di custodi della pace, dell'ambiente e dell'umanità”. Il 7 luglio dello scorso anno all'ONU si raccoglieva il frutto dell'impegno di circa 468 associazioni di 101 paesi, coordinati da ICAN, cui è stato poi riconosciuto il Nobel per la pace 2017. Per questa ragione l'atto approvato a maggioranza dal Consiglio comunale meneghino non è affatto superfluo. Ancora meno lo sarebbe se tanti (tutti?) i comuni d'Italia facessero lo stesso. Perciò dobbiamo chiedere ai nostri rispettivi comuni di residenza di approvare una mozione. La bozza del testo si trova al sito web della Rete Italiana per il Disarmo (disarmo.org).

Ultimo numero

Il futuro del Medioriente
GIUGNO 2018

Il futuro del Medioriente

Dalla Siria all'Egitto, dallo Yemen alla Palestina:
in Medioriente si ridisegnano equilibri e poteri.
Cosa sta accadendo in questa regione
così importante per tutto il mondo?
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.5.8