Una volta sognai

28 giugno 2018 - Tonio Dell'Olio

Oggi ricorre il decimo anniversario dell'inaugurazione di quel monumento alla pace e alla speranza e all'accoglienza e all'abbraccio che è la “Porta d'Europa” di Mimmo Palladino, collocata in area Cavallino bianco, in vista mare, sull'isola di Lampedusa. È una porta senza porte. Una porta coraggiosa che non fa calcoli ed è pronta a far passare tutti senza rischiare che - foss'anche un colpo di vento - si sbatta le porte in faccia a qualcuno. Mi piace celebrare questo anniversario con la poesia “Una volta sognai” che il cuore, la mente e la creativa sensibilità di Alda Merini partorirono per quella circostanza.

Una volta sognai

di essere una tartaruga gigante

con scheletro d’avorio

che trascinava bimbi e piccini e alghe

e rifiuti e fiori

e tutti si aggrappavano a me,

sulla mia scorza dura.

Ero una tartaruga che barcollava

sotto il peso dell’amore

molto lenta a capire

e svelta a benedire.

Così, figli miei,

una volta vi hanno buttato nell’acqua

e voi vi siete aggrappati al mio guscio

e io vi ho portati in salvo

perché questa testuggine marina

è la terra

che vi salva

dalla morte dell’acqua.

Ultimo numero

Il peso delle armi
DICEMBRE 2018

Il peso delle armi

Un dossier di presentazione del sesto Rapporto
sui conflitti dimenticati a cura di Caritas italiana.
Quante sono le armi, leggere o pesanti,
esportate in paesi in guerra e quanti conflitti
vi sono oggi nel mondo?
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.10