L'elemosina del tempo

22 ottobre 2018 - Tonio Dell'Olio

Torino, Città  della salute. Nove dipendenti si sono resi protagonisti anonimi di un gesto di solidarietà che, nell'Italia degli egosimi e delle chiusure a riccio sull'orticello della propria esistenza, può fare scuola. Infermieri o amministrativi che siano, sono rimasti anonimi come il destinatario del gesto di solidarietà. Dallo scorso mese di maggio l'art. 34 del nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro della sanità prevede che un dipendente possa chiedere di ottenere giorni supplementari ai 32 previsti di ferie che vengano donati da altri dipendenti esclusivamente per motivi di salute di un congiunto che richiede temporanea assistenza. Ed è avvenuto così che un dipendente abbia avanzato questa richiesta alla direzione e che da qui sia partita una circolare per tutti i dipendenti che ha raccolto la solidarietà di nove persone che hanno ceduto parte delle proprie giornate di ferie. Si dice che il tempo è denaro e mai come in questo caso è vero. Anzi facciamo esperienza quotidiana di come sia ancora più prezioso. E per questa ragione vale la pena riuscire a condividerlo. Forse è l'elemosina più efficace e più intelligente. Facciamola circolare. 

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36