Ad Assisi mozione - Yemen

20 novembre 2018 - Tonio Dell'Olio

Nella giornata di ieri, Assisi città della pace ha scritto una bella pagina di pubblica amministrazione. Non è scritto da nessuna parte che le amministrazioni locali non possano e non debbano pensare in grande, volare alto e provvedere soltanto ai lampioni e ai marciapiedi. È successo così che il consigliere Carlo Migliosi, a nome degli altri due colleghi sottoscrittori G. Cardinali e P. Sdringola, ha presentato una mozione nella quale illustrava la drammatica situazione di guerra, malattie e fame in Yemen, chiedeva una netta presa di posizione del Consiglio alla luce della Costituzione e dello Statuto del Comune e si rivolgeva al governo perché facesse sospendere la produzione di bombe da parte della RWM in Domusnovas destinate all'Arabia Saudita che le usa proprio per colpire lo Yemen. Dopo un'interessante discussione, la mozione è passata all'unanimità dei consiglieri presenti. Non si è trattato di semplice prova di testimonianza, bella ma inefficace, ma di una proposta concreta che se fosse imitata da almeno una buona parte dei 7.954 comuni d'Italia, metterebbe in crisi il consenso dell'operato del governo su questa materia, causerebbe un'inversione di rotta e, forse, salverebbe un certo numero di vittime.

Ultimo numero

Il peso delle armi
DICEMBRE 2018

Il peso delle armi

Un dossier di presentazione del sesto Rapporto
sui conflitti dimenticati a cura di Caritas italiana.
Quante sono le armi, leggere o pesanti,
esportate in paesi in guerra e quanti conflitti
vi sono oggi nel mondo?
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.3