Roma dice no alle bombe italiane in Yemen

13 febbraio 2019 - Tonio Dell'Olio

Siccome non è né facile né scontato che le buone notizie trovino spazio nell'informazione, mi corre l'obbligo morale di informarvi che ieri sera il Consiglio comunale di Roma, all'unanimità dei presenti, ha approvato la mozione per chiedere al governo italiano di sospendere la produzione di bombe della RWM di Domusnovas in Sardegna. Ricordiamo che è stato provato e denunciato che quelle bombe vengono vendute anche all'Arabia Saudita che le utilizza nella guerra in Yemen dove sono migliaia i civili che hanno perso la vita o sono rimasti feriti nel corso dei bombardamenti. Non appaia superfluo ricordare che l'Italia nella sua Costituzione dichiara solennemente il ripudio della guerra e che un'apposita legge (185/90) vieta l'esportazione di armi a Paesi che abbiano un conflitto in corso. La mozione approvata ieri sera dai 39 consiglieri capitolini è ormai nota come “mozione Assisi” perché proprio Assisi è stato il primo consiglio comunale ad approvare una mozione in quella direzione. È importante evidenziare che la sindaca Raggi e la sua giunta sono tenuti a chiedere al governo di approntare anche un piano di riconversione industriale per salvaguardare i posti di lavoro. É quanto mai necessario spazzar via “ogni irragionevole conflitto tra dignità del lavoro e diritto alla vita”.

Ultimo numero

11 febbraio 1929
FEBBRAIO 2019

11 febbraio 1929

Riuscirà pian piano (o più rapidamente...)
la nostra Chiesa a essere, come le altre,
chiesa libera tra chiese libere?
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.16