La madre di Kean

16 aprile 2019 - Tonio Dell'Olio

Isabelle Kean, è fin troppo facile intuirlo, è la madre di Moise Kean, il giovane fenomeno juventino che riesce a non fare sentire la mancanza di Ronaldo e a far vincere la Nazionale italiana coi suoi goal. Ebbene, leggo della madre che dalla Costa d'Avorio è arrivata prima a Vercelli e poi ad Asti e che ora risiede a Venaria, vicino ai campi d'allenamento del figlio. Mi interessa soprattutto che Isabelle ha dato vita a una campagna tra gli immigrati affinché si impegnino in attività di volontariato. “Per restituire almeno qualcosa di quel che abbiamo ricevuto da tanti italiani in termini di accoglienza” perché l'Italia è strana: ha i porti chiusi e le case aperte, le braccia aperte. Isabelle sa perfettamente che è stata baciata dalla fortuna ad avere un figlio come Moise ma conosce anche altre famiglie immigrate che sono riuscite a integrarsi molto bene. Ma ripete un proverbio africano: “Ricordati da dove sei venuto”. E forse dobbiamo ricordarcelo tutti continuamente. Non solo gli africani.

Ultimo numero

Il grido della terra
APRILE 2019

Il grido della terra

Non possiamo fare a meno di riconoscere che
un vero approccio ecologico diventa un approccio sociale,
che deve integrare la giustizia nelle discussioni sull'ambiente,
per ascoltare tanto il grido della terra quanto il grido dei poveri
Laudato Si’, 49
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.19