Dov'è il Burkina Faso?

3 dicembre 2019 - Tonio Dell'Olio

Le condizioni in cui vive la popolazione del Burkina Faso sono del tutto ignote alla stragrande maggioranza della gente che abita il nord del mondo. La nostra conoscenza e attenzione verso la politica estera si spinge fino ai confini europei e talvolta riesce a parlare dell'amministrazione Usa. Il primo risvolto di questa “distrazione” è che anche i morti di quelle aree sconosciute non fanno notizia e non ci impensieriscono. Domenica, durante la funzione, almeno 14 persone, inclusi alcuni bambini, sono rimaste uccise nella cittadina di Hantoukoura in seguito a un attentato di matrice fondamentalista islamica. In Burkina Faso dal 2015 sono attivi vari gruppi fondamentalisti violenti e si calcola che da allora sono morte oltre 500 persone. Sarebbe importante capire bene a chi giova soffiare sul fuoco del fanatismo religioso in quel Paese che ha una bella storia di riscatto e fino a qualche anno fa godeva di buone prospettive di sviluppo. Ma noi continuiamo a “distrarci” o a voltarci dall'altra parte. Proprio come nella famosa poesia in cui “Prima vennero a prendere gli zingari...” fino a quando un giorno “vennero a prendere anche me e non c'era rimasto nessuno a protestare”.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36