Il perché e il come

13 maggio 2020 - Tonio Dell'Olio

Da qualche giorno, e per diverse circostanze, mi ritorna in mente come un'eco insistente una parola di Madre Teresa di Calcutta che amava ripetere: "Quando il perché è forte, il come si trova sempre". Un perché che dà senso alla vita e sostiene sogni e progetti. Un pilastro più che un interrogativo in quanto è in grado di aprirti gli occhi, il cuore e persino la mente. Al punto da farti scorgere creativamente anche strade che non sospettavi, di cui non conoscevi l'esistenza, porti nascosti dietro un'insenatura, pensieri che avevi riposto – come inutili o inservibili – nella soffitta delle nostalgie perdute. Per questo il come si trova sempre. Perché c'è e tu non sapevi, o non ricordavi, che era lì. A volte è faticoso come un sentiero impervio di montagna che affanna e svilisce ma non riesce a fermarti perché guardi col cuore la cima e il suo panorama che è il perché di quella fatica sovrumana. Questa intuizione di Madre Teresa non è esclusiva dei santi. Vorrei avere il coraggio di sussurrarla al popolo degli sconfitti, a coloro che sono rimasti senza lavoro e alla marea dei "futuro incerto". Vorrei che fosse vera per chi si è sentito trafiggere da parte a parte dopo la morte della persona più cara che è finita in quel computo quotidiano senza volti. A tutti quelli che hanno smesso di annoverare tra le possibilità quella di farcela. Cercate prima il più profondo dei perché, dategli nome proprio, scrivetevelo a caratteri di fuoco nell'anima e poi, solo dopo, mettetevi alla ricerca del come. Si trova.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36