Parola di Dio

23 luglio 2020 - Tonio Dell'Olio

Non è vero che Dio parla solo attraverso la Bibbia. Al termine delle letture bibliche diciamo: Parola di Dio, ma anche quando ascoltiamo suoni e rumori della natura, ovvero del "creato" dovremmo poter dire: Parola di Dio. Abbracciare un albero o respirare il bosco è Parola di Dio. La vita è la Parola di Dio. Quando la vita si esprime e comunica, sussurri o urli, respiri o gema, sorrida o pianga, è Dio che parla. Ha solo bisogno di un ascolto attento. Di un orecchio che sappia distinguere la sua voce, riconoscerla come voce di Colui che non ha mai smesso di creare, di mettere al mondo, di dare alla luce. Perché la creazione non è mai un atto finito e de-finito ma libero e aperto. Ecco, il creato è un cantiere sempre attivo. Per questa ragione la 'cura della casa comune', come dice Papa Francesco, è accoglienza della Parola di Dio.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36