La pace dimenticata della Colombia

14 settembre 2020 - Tonio Dell'Olio

Insieme alle guerre dimenticate dobbiamo tener conto anche delle paci dimenticate. Quella tormentata e difficile, ottenuta con un costo altissimo di “sacrifici umani” in Colombia, ad esempio, rischia di essere derubricata. Ma una firma in calce a un Trattato è l'inizio di un processo e non il suo punto di arrivo! Secondo l’Istituto nazionale di studi per lo sviluppo e la pace (Indepaz): il prezzo della pace sta diventando altissimo. Il massacro che nei giorni scorsi ha lasciato sul terreno i corpi senza vita di tre uomini, è il 51° omicidio plurimo avvenuto quest’anno in Colombia. Si calcola inoltre che dall'inizio dell'anno siano stati 205 i leader sociali uccisi nel Paese. Anche per questo nei giorni scorsi con Libera – associazioni nomi e numeri contro le mafie, ci siamo fatti eco dell'appello di tante altre organizzazioni sociali latinoamericane a favore di Ivan Cepeda Castro, senatore colombiano e leader dei familiari delle vittime dei crimini perpetrati col consenso o l'appoggio di apparati dello Stato e che lo scorso mese ha portato all'arresto di Avaro Uribe, il potentissimo ex presidente della Colombia, raccogliendo a suo carico prove e testimonianze di appoggio a paramilitari e narcotrafficanti. Ora la vita di Cepeda, come quella dei suoi familiari e dei suoi legali è in pericolo. Le minacce dirette si sono moltiplicate. Custodire e accompagnare la pace in Colombia vuol dire anche questo.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36