La fraternità di Amer

5 ottobre 2020 - Tonio Dell'Olio

Com'è tradizione, anche ieri in Assisi una regione italiana ha offerto l'olio che arderà sulla tomba di San Francesco fino al 4 ottobre 2021. Quest'anno è toccato alle Marche. Tra gli altri rappresentanti c'erano i sindaci delle città marchigiane che in alcuni casi hanno delegato un consigliere o un assessore. Pochi si saranno accorti che a rappresentare il comune di Rosora, poco meno di 2.000 abitanti, c'era il consigliere Ahmad Amer Dachan che ha partecipato a tutta la santa Messa e alla cerimonia prevista. La sua famiglia è di origine siriana e lui, trentaseienne, è dottore commercialista, suo padre è Mohamed Nour Dachan, l'imam di Ancona che nel passato ha ricoperto il ruolo di presidente dell'Unione delle Comunità Islamiche in Italia e sua sorella maggiore Asmae, giornalista e scrittrice, l'anno scorso è stata insignita come Cavaliere dal presidente della Repubblica. Ecco un esempio della fraternità concretamente vissuta. Una persona (e una famiglia) che si sente parte di una comunità, che contribuisce alla vita pubblica e che laicamente non si fa scrupolo di partecipare (o assistere) al culto di un'altra fede. Semplice. Tutto questo è possibile grazie al fatto che la sua famiglia d'origine è stata accolta e che da parte sua vi sia stata la volontà di aderire al patto sociale di questa comunità. Chiamatela come volete. Io, con papa Francesco, la chiamo semplicemente fraternità.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36