PROFUGHI

Uganda

Fonte: Associazione per i popoli minacciati / Gesellschaft für bedrohte Völker
[info@gfbv.it]

L'Associazione per i Popoli Minacciati (APM) ha accusato il governo dell'Uganda di ignorare la situazione catastrofica in cui versa la popolazione civile nel Nord del Paese e di abbandonare a se stessi i profughi in cerca di protezione.
L'esercito ugandese è corresponsabile dei crimini commessi contro il proprio popolo, poiché non affronta in modo adeguato le aggressioni contro la popolazione civile del movimento ribelle Lord's Resistance Army (LRA).
Negli scorsi giorni 45 persone di campi profughi sotto la protezione dell'esercito sono state uccise in massacri e aggressioni commesse dal LRA.
Anche i Paesi sostenitori dell'Uganda iniziano a criticare la mancata volontà del governo di Kampala per delle serie trattative di pace. In considerazione dell'aumento del 19% delle spese per la difesa, il 13 maggio 2004 i Paesi sostenitori hanno espresso la loro dura critica al bilancio dell'Uganda.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36