Terza Giornata ecumenica del dialogo cristianoislamico del 12 novembre 2004

Per un Ramadan di pace e dialogo

Comunicato stampa n. 3 del 15-ottobre-2004 per l&_#8217;inizio del Ramadan 1425
15 ottobre 2004

A tutti i musulmani d&_#8217;Italia

Cari amici,
L&_#8217;inizio di questo Ramadan 1425 è caratterizzato da un accentuato clima di &_#8220;scontro di civiltà&_#8221;. Non si tratta purtroppo di una novità. È dall&_#8217;11 settembre del 2001 che stiamo vivendo questo clima che ha già provocato due guerre che non sono servite né a fermare il terrorismo né a risolvere alcuno degli squilibri internazionali oggi esistenti. E a pagare con la vita, come sempre, sono stati migliaia di innocenti, soprattutto bambini. Ma accanto a questo dato negativo non mangano segnali incoraggianti quali i continui appelli del Presidente della Repubblica Carlo Azelio Ciampi, che incitano al dialogo e all&_#8217;accoglienza verso la realizzazione di &_#8220;un&_#8217;alleanza di civiltà&_#8221; che è alla portata dell&_#8217;umanità realizzare.
Come certo voi sapete è dal 2001 che siamo impegnati a realizzare momenti di dialogo fra cristiani e musulmani per impedire che la guerra in corso blocchi la capacità degli uomini e delle donne di Dio di lavorare ad un mondo senza guerre.
Ci auguriamo così che il tempo del Ramadan, che per il musulmano è tempo di riflessione per comprendere come meglio servire la volontà di Dio, possa essere un tempo fecondo di iniziative per la pace ed il dialogo fra cristiani e musulmani e più in generale fra tutte le religioni.
Ci auguriamo in particolare che il prossimo 12 novembre, ultimo venerdì del Ramadam 1425, possa vedere il moltiplicarsi, come già lo scorso anno, di incontri fra cristiani e musulmani, rilanciando quello spirito di collaborazione positivo verificatosi in occasione del rapimento delle volontarie di Un ponte per&_#8230;.
La paura favorisce il clima di guerra e di scontro. Abbiamo invece bisogno di pace e serenità. Ci auguriamo così che il vostro Ramadan 1425 possa essere un momento di gioia per gridare a chi vuole costruire artificiosamente un clima di caccia alle streghe che cristiani e musulmani non solo non hanno alcun motivo per farsi guerra ma anzi hanno molti buoni motivi per stimarsi a vicenda e operare congiuntamente in vista di un mondo più bello e più giusto.
Buon Ramadan 1425.
Shalom &_#8211; Salaam

Il Comitato Organizzatore

Con preghiera di massima diffusione

--------- Notizie Utili ---------------
Per firmare l&_#8217;Appello per la giornata ecumenica del dialogo cristianoislamico e per adesioni o segnalazione di iniziative per la prossima giornata del 12 novembre 2004, ci si può rivolgere a:

il dialogo - Periodico di Monteforte Irpino
Via Nazionale, 51
83024 Monteforte Irpino (Avellino)
tel. 3337043384
E-mail: redazione@ildialogo.org
Sito: http://www.ildialogo.org/

Confronti
Roma
06 4820503; 06 48903241;
fax 06 4827901;
E-mail: dialogo@confronti.net
Sito: http://www.confronti.net/

Tempi di Fraternità
Torino
via G. Di Vittorio, 11,
10095 Grugliasco (TO)
fax: 02 700 519 846
Tel: 0141218291 - 0119573272
E-mail: tempidifraternita@tempidifraternita.it
Sito: http://www.tempidifraternita.it/

Mosaico di Pace
Via Petronelli n.6
70052 Bisceglie (Bari)
tel. 080/3953507
fax: 080/3953450
E-mail: info@mosaicodipace.it
Sito: http://www.mosaicodipace.it

QOL
una voce per il dialogo tra le religioni e le culture
Piazza Unità d&_#8217;Italia 8
42017 NOVELLARA (RE)
tel.0522-654251
fax 059-650073
E-mail: torrazzo@libero.it

Ultimo numero

La notte che ha cambiato il mondo
NOVEMBRE 2019

La notte che ha cambiato il mondo

Un dossier dedicato al Muro.
Quel Muro che ha condizionato la storia.
La notte tra il 9 e il 10 novembre 1989 la gente piccona,
distrugge e abbatte il Muro di Berlino.
E finisce un'era, dando inizio a una nuova.
Più sicura?
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.29