38ª Giornata Mondiale della Pace

“Non lasciarti vincere dal male, ma vinci con il bene il male” (Rm 12,21)

1° gennaio 2005

Questo il tema a cui è dedicato il messaggio del Santo Padre Giovanni Paolo II per la 38ª Giornata Mondiale della Pace, che si celebrerà il 1° gennaio 2005.
Una riflessione per sollecitare una presa di coscienza sul male come causa e fonte di conflitti e guerre e, nello stesso tempo, sul legame inscindibile tra il bene morale e la pace. La pace è, infatti, un bene che si presenta come il frutto di scelte ispirate e orientate al bene.
Il Messaggio sollecita tutti quei comportamenti che siano improntati all'esercizio di una responsabilità, personale e collettiva, che ha una sua peculiare caratteristica nella volontà di ricercare il bene.
Una responsabilità capace di lasciarsi permeare dalla volontà di ricercare il bene e di fuggire il male non può non prendere in considerazione i tanti problemi sociali ed economici che gravano sulla vita dei popoli (disuguaglianze, privazioni di ogni genere, ingiustizie diffuse, insicurezza…), nella ricerca, decisa e solerte, di trovare una soluzione improntata all'equità e alla solidarietà.

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36