Giovanni Paolo II: «Giorgio La Pira figura esemplare di laico cristiano»

Il messaggio del Papa letto a Firenze durante le celebrazioni per il centenario.
Il 9 gennaio si chiuderà la fase diocesana del processo di beatificazione.

«Amiamo pensare Giorgio La Pira definitivamente immerso nella contemplazione del Volto di Dio, quale cittadino di quella Gerusalemme del Cielo che tante volte indicò come modello della città terrena». Lo scrive Giovanni Paolo II nel messaggio inviato in occasione delle celebrazioni che la Chiesa fiorentina dedica a La Pira nel centenario della nascita. Nel testo, letto questa sera nella cattedrale di Santa Maria del Fiore, il Papa indica in La Pira una «figura esemplare di laico cristiano»: «Preghiamo - scrive - perché l'esempio di Giorgio La Pira stimoli ed incoraggi quanti si sforzano di testimoniare con la loro esistenza il Vangelo nell'odierna società e si pongono al servizio degli altri, in modo speciale di quella 'povera gente' che sempre ebbe in lui un amico sollecito e fedele». Giovanni Paolo II parla in particolare della spiritualità di La Pira: «Dalla feconda tensione tra la contemplazione e l'azione, scaturisce la singolare fisionomia di quel laico cristiano tutto d'un pezzo che fu La Pira». «La sua mente illuminata dalla fede - prosegue il Papa - fu capace di intuizioni premonitrici circa il cammino della Chiesa e del mondo, specialmente riguardo alla necessità della pace tra i popoli ed il superamento delle ideologie atee e materialiste».
Durante la Messa il cardinale Ennio Antonelli, arcivescovo di Firenze, ha annunciato la prossima conclusione della fase diocesana del processo di beatificazione: «Stiamo celebrando l'Eucaristia nella memoria liturgica di tutti i santi della Chiesa Fiorentina: tra questi santi speriamo che in un giorno non troppo lontano possa essere annoverato anche Giorgio La Pira. A proposito della causa di beatificazione, se non ci sarà qualche contrattempo, penso che la chiusura della fase diocesana potrà coincidere con la chiusura del centenario della nascita qui in Cattedrale il prossimo 9 gennaio».

In allegato, il testo integrale del messaggio del Papa e l'omelia del cardinale Antonelli.


Note

_______________________
Addetto stampa: Riccardo Bigi
tel. 055/2776636 329/8057050
fax 055/2776624
riccardo.bigi@toscanaoggi.it

Allegati

Ultimo numero

La notte che ha cambiato il mondo
NOVEMBRE 2019

La notte che ha cambiato il mondo

Un dossier dedicato al Muro.
Quel Muro che ha condizionato la storia.
La notte tra il 9 e il 10 novembre 1989 la gente piccona,
distrugge e abbatte il Muro di Berlino.
E finisce un'era, dando inizio a una nuova.
Più sicura?
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Note

    _______________________
    Addetto stampa: Riccardo Bigi
    tel. 055/2776636 329/8057050
    fax 055/2776624
    riccardo.bigi@toscanaoggi.it

    Allegati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.29