Pax Christi ai parlamentari NATO: Benvenuti ma…

10 novembre 2004

ore 13,40

Con una lettera aperta Pax Christi – movimento cattolico internazionale per la pace, si rivolge ai parlamentari dei Paesi NATO che si riuniranno nei prossimi giorni a Venezia.
“Giorno dopo giorno si svelano davanti a tutti gli effetti devastanti delle guerre umanitarie o preventive si legge nel documento e anche la Nato ha ignorato e superato completamente il suo ruolo diventando ancella della strategia imperiale della guerra infinita”.
È questa la preoccupazione contenuta nel messaggio accanto alla riflessione sul ruolo che la Nato va svolgendo nel mondo: “La Nato si sarebbe dovuta sciogliere per raggiunto fine sociale quando nel 1989 è caduto il muro di Berlino” ha affermato Giulio Andreotti di recente.
Significativamente la lettera viene diffusa nel giorno in cui il calendario ricorda la memoria di San Martino di Tours che seppe riconvertire la propria spada in strumento di condivisione e di giustizia verso i poveri.
Dopo aver espresso il disappunto per le enormi risorse economiche destinate ogni anno all'acquisizione di nuovi armamenti, la lettera rivolge una richiesta ai partecipanti all'Assemblea Parlamentare: “La Nato chieda e attui una forte riduzione delle spese militari e un maggior finanziamento alla cooperazione internazionale e al sostegno delle politiche sanitarie nei paesi poveri” ponendo nel contempo una forte attenzione sui mezzi alternativi alla guerra per la soluzione delle crisi internazionali.

Info: 055/2020375
info@paxchristi.it

Ultimo numero

Rigenerare l'abitare
MARZO 2020

Rigenerare l'abitare

Dal Mediterraneo, luogo di incontro
tra Chiese e paesi perché
il nostro mare sia un cortile di pace,
all'Economia, focus di un dossier,
realizzato in collaborazione
con la Fondazione finanza etica.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.36