Boicottaggio alla Coca Cola

Il Comune di Empoli ha approvato l'ordine del giorno con il quale aderisce alla Campagna internazionale di boicottaggio della Coca Cola.
La decisione avviene al termine della visita in Toscana del Sindacato Colombiano Sinaltrainal.
L'ordine del giorno ricalca quello già approvato dal Municipio Roma XI e che proprio in queste settimane è in discussione in molte altre istituzioni locali.
Nel frattempo, CocaCola Italia non da' nessuna risposta alla proposta maturata nel corso dell'incontro pubblico del 8 Novembre scorso a Roma e relativo alla realizzazione di una commissione indipendente che si recasse in Colombia per verificare in prima persona l'entità e la legittimità delle accuse.
Per questo anche la “Rete del Nuovo Municipio” riunita in assemblea nazionale a Bologna il 13 Novembre e che raccoglie circa 250 municipi e istituzioni locali di tutta Italia, prendendo atto della posizione della multinazionale, ha fatto propria la Campagna di boicottaggio approvandola per acclamazione.
Le decisioni e gli appoggi che sta ricevendo la Campagna di boicottaggio rappresenta un grande passo avanti da parte della società civile italiana e di parti di istituzioni verso gli attacchi che si stanno commettendo in Colombia ai danni del movimento sindacale, sociale, contadino, indigeno.

Per informazioni sulla decisione di Empoli
0571/31021 (Armando)
Reboc–Rete Boicottaggio Coca Cola:
no_cocacola_it@yahoo.it

Ultimo numero

Affare fatto
DICEMBRE 2019

Affare fatto

90 cacciabombardieri F35
14 miliardi di euro.
Una follia.
Il programma aeronautico
più costoso di tutti i tempi.
Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

articoli correlati

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.29