Dossier

Dossier

Conflitti dimenticati?
A cura di Nicoletta Dentico e Diego Cipriani

Negli anni ’90 si sono registrate nel mondo 57 guerre in 45 Paesi; nel 2000 sono state 25 e l’anno dopo 24. Quest’anno sono già 25 i conflitti armati che hanno fatto vittime. Se provassimo a elencare i nomi dei Paesi in guerra, quasi sicuramente la nostra memoria vacillerebbe. E allora nascerebbe il dubbio: siamo proprio noi che non ce ne ricordiamo, oppure è qualcun altro che non ci aiuta a ricordare?
Non tutte le guerre, infatti, ricevono la stessa attenzione da parte dei mass media e, di conseguenza, dell’opinione pubblica. Diversi sono i motivi che fanno sì che questo accada proprio nell’era dell’informazione globale nella quale viviamo. La tragica conclusione è che esistono guerre di “serie A” e guerre di “serie B”, conflitti cioè che occupano (almeno per qualche giorno) le prime pagine dei giornali e altri invece che vengono del tutto ignorati.
E il passaggio dal vuoto di conoscenza al vuoto di coscienza è tanto veloce quanto drammatico, visto che, secondo questa logica perversa, “ciò che non si vede… non esiste”.
Questo dossier, che non ha la pretesa di essere esaustivo, vuole fornire un contributo di destrutturazione della logica che giustifica la morte prematura ed evitabile di una parte dell’umanità in nome di un bene comune superiore. Ovviamente non si tratta solo di informazione, seppur parziale o mancante, e dunque colpevole. Analizzando alcuni conflitti risulta evidente il legame stretto tra la “dimenticanza” e le ragioni strategiche, economico-politiche, che ogni guerra porta con sé.
In queste pagine, l’attenzione si focalizza su tre conflitti in corso e dimenticati. La scelta avrebbe potuto ricadere su altri conflitti (il campionario è purtroppo vasto!), ma questo vuol essere solo uno spunto per continuare a riflettere (per poter poi agire) sulla tragica realtà della guerra che non è solo quella che le tv e i quotidiani ci propinano.
Apparteniamo al drappello di quanti hanno preso la radicale decisione di stare dalla parte delle vittime che la società ha deciso di sacrificare. E questo esercizio di memoria è un atto di resistenza contro la banalità del male che accetta la scomparsa di questa nostra comunità globale “senza importanza”.

Sommario:


    6 Articoli
    • L'oblio, arma della geopolitica
      STRATEGIE

      L'oblio, arma della geopolitica

      In uno scenario globale che accetta la guerra come necessità, è ancora plausibile parlare di conflitti dimenticati? Dimenticati da chi? E perché?
      Nicoletta Dentico
    • L'informazione negata
      RICERCA

      L'informazione negata

      Qual è l'attenzione dei media e dell'opinione pubblica nei confronti delle guerre in corso? Una ricerca per capire.
      Paolo Beccegato e Walter Nanni
    • Geopolitica del cinismo
      R.D. CONGO

      Geopolitica del cinismo

      Da otto anni nella Repubblica democratica del Congo si sta consumando la prima guerra mondiale africana: 3 milioni di morti, 2 milioni di profughi.
      Jean-Léonard Touadi
    • NEPAL

      Un conflitto in punta di piedi

      Noto per essere meta turistica sulle vette più alte del mondo, il Nepal vive dal 1996 un cruento conflitto civile.
      Simona Beltrami
    • Le bugie della droga
      COLOMBIA

      Le bugie della droga

      Guido Piccoli, esperto del Paese latinoamericano, spiega le vere cause di un conflitto che si protrae da oltre mezzo secolo.
      Intervista di Diego Cipriani
    • INIZIATIVE

      Osservare per non dimenticare

      Caritas Italiana e Pax Christi lanciano il progetto di un Osservatorio permanente sui conflitti dimenticati.
      Francesco Montenegro e Tommaso Valentinetti
    Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

    Ultimi Articoli

    • I desaparecidos del Sahara
      ULTIMA TESSERA

      I desaparecidos del Sahara

      Ci preoccupano solo i numeri di coloro che sbarcano in Italia.
      Ma cosa accade oltremare?
      I migranti sono volti, persone, con storie laceranti che lasciano intravedere le gravi violazioni di diritti umani. In Libia, per esempio.
      Nello Scavo (Giornalista di Avvenire, reporter internazionale – www.nelloscavo.com/)
    • Prima che gridino le pietre
      PRIMO PIANO LIBRI

      Prima che gridino le pietre

      Dal colonalismo allo sfruttamento, arginiamo la violenza, apriamo i porti, lasciamo spazio alla compassione. L’ultimo libro di Alex Zanotelli e l’appello alla nostra umanità.
      Adriana Baldini
    • Difesa illegittima
      POLITICA

      Difesa illegittima

      La recente legge sulla legittima difesa alimenta le paure, l’insicurezza e accresce un clima di violenza. Dove ci porterà tutto questo difenderci ad ogni costo?
      Renato Sacco (Coordinatore nazionale Pax Christi Italia )
    • Dalla logica del bisogno al desiderio
      MAGGIO 2019

      Dalla logica del bisogno al desiderio

      A cura di Ilaria Napolitano e Patrizia Morgante (Donnemujereswomen)
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.20