Dossier

Dossier

Sicurezza tra bisogno e pretesto
A cura di Anna Scalori


Sicurezza tra bisogno e pretesto: è questo il titolo del convegno nazionale che Pax Christi ha promosso a Brescia nel dicembre scorso. Una lettura della crescente domanda si sicurezza come desiderio di maggiore fiducia, maggiori e migliori capacità relazionali e possibilità di rispecchiarsi nel volto dell’altro. Una domanda di sicurezza legata al bisogno di protezioni sociali che sostengano quando si è più vulnerabili perché malati, disoccupati, privi di una rete sociale o precari.
Una domanda che invece troppo spesso diventa pretesto per costruire muri, allontanare chi è diverso, inventarsi capri espiatori o immaginarsi nemici contro cui armarsi. Che diventa pretesto per inviare l’esercito a difesa delle città. E vero e proprio razzismo o perversione quando impone la raccolta delle impronte digitali dei bambini rom.
Senza banalizzare le difficoltà dell’oggi o ricorrere a inutili “buonismi” si è tentato di pensare a un mondo che non ruoti intorno al mercato, all’economia, alla logica di più forte, ma in cui ci si possa sentire sicuri perchè giusti, sicuri perchè fraterni e insicuri perché armati.
A un anno di distanza questa riflessione sembra più che mai attuale. Di fronte alla pochezza culturale che consente il crescente dilagare di logiche di sopraffazione, non ultima la tristissima sentenza sulla “macelleria messicana” all’interno della scuola Diaz, sembra ancora più vitale l’idea che “un mondo diverso è possibile”. E con esso una diversa idea di sicurezza.


Sommario:


    5 Articoli
    • La sindrome da invasione

      Il bisogno di sicurezza e il concetto di straniero sono caratteristiche di questa società complessa: le città globali, le paure, le invasioni.
      Come venirne fuori?
      Maurizio Ambrosini
    • Con il cuore libero di volare

      Immedesimazione e alterità, nonviolenza e pratiche di cambiamento: dalla paura dell’altro all’accoglienza.
      Annarosa Buttarelli
    • Le speranze dei credenti

      Una rivisitazione della Populorum Progessio e i sogni di una chiesa capace di leggere la storia, il mondo e le verità, a partire dai segni dei tempi.
      Mons. Luigi Bettazzi
    • Insicuri perché armati?

      Dati, cifre, numeri, oltre che parole. Perchél’insicurezza mondiale si incentiva con l’export di armi. E l’Italia produce e vende armi leggere. E non solo.
      Giorgio Beretta
    • Le nuove sfide della relazione

      Quando vivere è spezzare il pane con la gente, con chi ha meno, con chi ci è accanto.
      L'esperienza della Casa della Carità ci suggerisce un nuovo stile di relazioni con l'altro.
      Don Virginio Colmegna

    Ultimo numero

    Mediterraneo arca di pace?
    GENNAIO 2020

    Mediterraneo arca di pace?

    Un numero speciale, monografico,
    in occasione dell'incontro su
    "Mediterraneo, frontiera di pace",
    organizzato dalla Cei a Bari in febbraio 2020,
    e nello sfondo del messaggio di papa Francesco
    per la Giornata mondiale della Pace,
    "La pace come cammino di speranza:
    dialogo, riconciliazione e conversione ecologica".
    Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

    Ultimi Articoli

    • Disuguaglianze

      20 gennaio 2020 - Tonio Dell'Olio
    • Quando si erode una comunità

      17 gennaio 2020 - Tonio Dell'Olio
    • Pace nel Mediterraneo
      PUGLIA, ARCA DI PACE

      Pace nel Mediterraneo

      L’arco dei forti si è spezzato? Dal documento dei vescovi della metropolia di Bari del 1988 a noi.
      In attesa dell’incontro tra papa Francesco e i vescovi del Mediterraneo, ricordiamo la forte denuncia di allora per confermare scelte di disarmo e di nonviolenza oggi.
      Mons. Giovanni Ricchiuti (Presidente di Pax Christi Italia, vescovo di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti )
    • Il paese dei curdi
      SOLUZIONE NONVIOLENTA DEI CONFLITTI

      Il paese dei curdi

      Chi sono? Quali origini hanno le richieste di autonomia curda?
      Quali violazioni dei diritti sono state compiute?
      Laura Filios (Osservatorio Diritti (www.osservatoriodiritti.it))
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.31