Dossier

Dossier


Le chiamano missioni di pace
Dall’Afghanistan alla Libia.
Viaggio nelle nostre guerre.

A cura di Francesco Martone

Riapriamo il dibattito
sulle missioni internazionali
in territori in guerra.
A partire dall’analisi
delle principali operazioni militari,
dagli effetti, dai mancati obiettivi.
Per elaborare poi
una nuova politica estera
veramente di pace
e nonviolenta del nostro Paese.
Fondata sul ripudio della guerra
(art. 11 della Costituzione).
    6 Articoli
    • Il ripudio della guerra

      Un dossier che ripercorre, con sguardo critico, le cosiddette missioni militari internazionali. Per rilanciare nuove politiche nonviolente. Tutte fondate sull’art. 11 della Costituzione italiana.
      Francesco Martone
    • Dieci anni dopo

      Nonostante gli ingenti investimenti militari, in Afghanistan le condizioni di vita della gente non migliorano. Eppure sono passati dieci anni da quando le forze internazionali sono nel Paese.
      Emanuele Giordana e Gianni Rufini
    • Missione UNIFIL

      La presenza internazionale in Libano: ingerenza umanitaria o peacekeeping?
      Giuseppe Cassini
    • Il caso Libia

      L’ultima missione è stata una vera e propria guerra. Dalle intenzioni ai fatti e alle operazioni militari compiute. Quali scenari si possono immaginare per il futuro della presenza internazionale nei conflitti?
      Francesco Martone
    • Cooperazione civile

      Viaggio negli interventi umanitari degli ultimi quindici anni: quanti e quali fondi sono previsti?
      Giulio Marcon
    • Il ruolo italiano

      Dalla mistificazione del soldato buono al vero ripudio della guerra: che spazio esiste per un approccio differente, nel quale l’Italia può proporsi come potenza mite, di mediazione diplomatica dei conflitti?
      F.M.
    Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

    Ultimi Articoli

    • I desaparecidos del Sahara
      ULTIMA TESSERA

      I desaparecidos del Sahara

      Ci preoccupano solo i numeri di coloro che sbarcano in Italia.
      Ma cosa accade oltremare?
      I migranti sono volti, persone, con storie laceranti che lasciano intravedere le gravi violazioni di diritti umani. In Libia, per esempio.
      Nello Scavo (Giornalista di Avvenire, reporter internazionale – www.nelloscavo.com/)
    • Prima che gridino le pietre
      PRIMO PIANO LIBRI

      Prima che gridino le pietre

      Dal colonalismo allo sfruttamento, arginiamo la violenza, apriamo i porti, lasciamo spazio alla compassione. L’ultimo libro di Alex Zanotelli e l’appello alla nostra umanità.
      Adriana Baldini
    • Difesa illegittima
      POLITICA

      Difesa illegittima

      La recente legge sulla legittima difesa alimenta le paure, l’insicurezza e accresce un clima di violenza. Dove ci porterà tutto questo difenderci ad ogni costo?
      Renato Sacco (Coordinatore nazionale Pax Christi Italia )
    • Dalla logica del bisogno al desiderio
      MAGGIO 2019

      Dalla logica del bisogno al desiderio

      A cura di Ilaria Napolitano e Patrizia Morgante (Donnemujereswomen)
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.20