Dossier

Dossier

La protesta, il conflitto, il controllo
I limiti di una democrazia e il diritto a manifestare il dissenso
A cura di Anna Scalori


La protesta, celebrata e sostenuta
se lontana e non esportabile,
è stata mal tollerata e non di rado
brutalmente repressa quando
si è manifestata a casa propria.
Nel nostro Paese, la (sacrosanta) vicinanza
l risveglio democratico nei Paesi arabi
o alla dissidenza contro l’oppressione cinese
si è accompagnata, senza apparente
imbarazzo, alla mattanza della Diaz
e di Bolzaneto o alla sordità alle istanze di ampie aree sociali.
Cosa sta accedendo? È in atto oppure no
un'involuzione autoritaria del sistema?

    5 Articoli
    • Democrazia incompiuta

      Un dossier, una ricerca, voci a confronto.
      Perché il dissenso rispetto a un oggi normalizzato e silente abbia spazio.
      Anna Scalori
    • Scendiamo in piazza

      I limiti della democrazia: andiamo forse verso uno Stato autoritario?
      Perché demonizzare l’oppositore?
      Livio Pepino
    • Diritti sotto attacco

      Osserviamo una crescente insofferenza per le espressioni di dissenso, una progressiva riduzione dello stato sociale, l’indebolimento dei reciproci controlli e contrappesi fra poteri dello Stato: cosa sta accadendo alle nostre democrazie?
      Lorenzo Guadagnucci
    • Sempre più armati

      La mancata attuazione della riforma della polizia e la sua crescente militarizzazione.
      Salvatore Palidda
    • Sotto tortura

      L’assenza della previsione, nella legislazione italiana, del reato di tortura; la sua pratica negli istituti penitenziali, l’impunità. E, soprattutto, la necessità di non cadere nell’assuefazione alla triste idea che alcuni siano i detentori della libertà di altri.
      Mauro Palma

    Ultimo numero

    Mediterraneo arca di pace?
    GENNAIO 2020

    Mediterraneo arca di pace?

    Un numero speciale, monografico,
    in occasione dell'incontro su
    "Mediterraneo, frontiera di pace",
    organizzato dalla Cei a Bari in febbraio 2020,
    e nello sfondo del messaggio di papa Francesco
    per la Giornata mondiale della Pace,
    "La pace come cammino di speranza:
    dialogo, riconciliazione e conversione ecologica".
    Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

    Ultimi Articoli

    • Quando si erode una comunità

      17 gennaio 2020 - Tonio Dell'Olio
    • Pace nel Mediterraneo
      PUGLIA, ARCA DI PACE

      Pace nel Mediterraneo

      L’arco dei forti si è spezzato? Dal documento dei vescovi della metropolia di Bari del 1988 a noi.
      In attesa dell’incontro tra papa Francesco e i vescovi del Mediterraneo, ricordiamo la forte denuncia di allora per confermare scelte di disarmo e di nonviolenza oggi.
      Mons. Giovanni Ricchiuti (Presidente di Pax Christi Italia, vescovo di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti )
    • Il paese dei curdi
      SOLUZIONE NONVIOLENTA DEI CONFLITTI

      Il paese dei curdi

      Chi sono? Quali origini hanno le richieste di autonomia curda?
      Quali violazioni dei diritti sono state compiute?
      Laura Filios (Osservatorio Diritti (www.osservatoriodiritti.it))
    • Occhi di donna
      CONVERSIONE ECOLOGICA

      Occhi di donna

      Laudato Si’ al femminile. Servono nuovi sguardi, cammini creativi per uno sviluppo integrale, che includa armoniosamente ogni persona.
      Paola Cavallari (Osservatorio interreligioso sulle violenze sulle donne - https://www.oivd.it)
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.31