Dossier

Dossier

Da una sponda all'altra del Mediterraneo
Il Medio Oriente sconosciuto:
conflitti, occupazioni, settarismi
ma anche movimenti civili
e riappropriazione di spazi pubblici.
A cura di Francesco Martone


Un dossier che congiunga analisi politica,
processi di riappropriazione di spazi pubblici
e resistenza civile e nonviolenta.
Quale onda lunga hanno lasciato
le primavere arabe? Cosa accade
in Paesi dimenticati come Oman, Bahrein,
Yemen? Come pensano di riappropriarsi
dell’agorà i movimenti della società civile siriana? Proviamo a raccontare un Medio Oriente diverso. Una macroregione che ingloba anche il Mediterraneo. E che parla all’Europa.
    6 Articoli
    • Trasformazioni in corso

      Conflitti, più o meno noti, settarismi, scissioni, ma anche primavere sottili che nascono dal basso e provano a costruire in modo nonviolento un nuovo spazio pubblico. Sotto i riflettori questo grande e sconosciuto Medio Oriente.
      Francesco Martone
    • Un movimento nomade

      Contagio rivoluzionario: un destino comune per i cittadini del Mediterraneo?
      è tempo di progettare gli Stati generali dei movimenti sociali dell’area mediterranea.
      Gianluca Solera
    • L'onda delle rivolte

      Le primavere arabe e l’onda d’urto nel Golfo Persico.
      Pejman Abdolmohammadi (Ph.D)
    • Pericolosa identità settaria

      La geopolitica dei settarismi nella regione del Medio Oriente.
      Stefano Lupo
    • L'altra Siria

      Tra fuochi e distruzione, il movimento nonviolento e la società civile siriana resistono. E proseguno i propri sforzi per una nuova Siria.
      Fouad Roueiha
    • Due popoli due Stati

      Parlando di Medio Oriente il nostro pensiero
      non può non andare alla Palestina
      e a tutta la gente che vive nei territori occupati.
      Luisa Morgantini

    Ultimo numero

    Ponti
    SETTEMBRE 2019

    Ponti

    Quando gli angeli si accorsero che gli sventurati uomini
    non potevano superare i burroni e gli abissi
    per svolgere le loro attività, al di sopra di quei punti
    spiegarono le loro ali e la gente cominciò a passare su di esse.
    Per questo la più grande buona azione è costruire un ponte.
    Ivo Andrić
    Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

    Ultimi Articoli

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.26