Dossier

Dossier

Fermiamo questo trattato
Alcuni rischi del TTIP? Liberalizzazione
selvaggia dei mercati e della finanza,
accordi al ribasso, rimozione di regole
e controlli, rischi per la sicurezza
agro-alimentare e per l’ambiente…
A cura di Nicoletta Dentico


Il TTIP, Transatlantic Trade
and Investment Partnership,
il trattato di libero scambio
tra Unione Europea e Stati Uniti d’America,
attualmente oggetto di negoziati
volutamente segreti, è qualcosa di più
di una semplice trattativa
di liberalizzazione commerciale.
Proviamo a capire di cosa parliamo
e cosa c’è in ballo.


    6 Articoli
    • L'accordo di libero commercio

      Un dossier che parla del TTIP. Che prova a spiegare cosa sia questo segretissimo e segretato accordo tra Usa e Unione e Europea.
      Nicoletta Dentico
    • La Nato del commercio

      In epoca di accordi commerciali bilaterali che ridefiniscono i rapporti di equilibrio tra le nazioni, il TTIP appare più insidioso. Incute più preoccupazione. Perché?
      Nicoletta Dentico
    • Stop TTIP

      Una minaccia alla democrazia. Altro che soluzione alla crisi.
      Tra negoziazioni segrete e stravolgimento delle regole del commercio, si mettono sotto attacco beni comuni, ambiente e sicurezza.
      Monica Di Sisto
    • Una legge su misura

      Con l’accordo TTIP, per legge si privatizza la legge.
      E si prevedono meccanismi, iniqui e pericolosi, di risoluzione delle controversie tra multinazionali e Stati.
      Antonio Tricarico
    • Minacce nascoste

      Cosa comporterebbe l’eventuale inclusione dei servizi finanziari nel TTIP? Che senso ha liberalizzare ulteriormente la finanza piuttosto che porre regole chiare e controlli?
      Andrea Baranes
    • Il sapore della terra

      L’agricoltura, gli allevamenti e le diversità culturali. Perché salvaguardare la biodiversità nel settore agroalimentare.
      Alessandro Mostaccio

    Ultimo numero

    Mediterraneo arca di pace?
    GENNAIO 2020

    Mediterraneo arca di pace?

    Un numero speciale, monografico,
    in occasione dell'incontro su
    "Mediterraneo, frontiera di pace",
    organizzato dalla Cei a Bari in febbraio 2020,
    e nello sfondo del messaggio di papa Francesco
    per la Giornata mondiale della Pace,
    "La pace come cammino di speranza:
    dialogo, riconciliazione e conversione ecologica".
    Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

    Ultimi Articoli

    • Quando si erode una comunità

      17 gennaio 2020 - Tonio Dell'Olio
    • Pace nel Mediterraneo
      PUGLIA, ARCA DI PACE

      Pace nel Mediterraneo

      L’arco dei forti si è spezzato? Dal documento dei vescovi della metropolia di Bari del 1988 a noi.
      In attesa dell’incontro tra papa Francesco e i vescovi del Mediterraneo, ricordiamo la forte denuncia di allora per confermare scelte di disarmo e di nonviolenza oggi.
      Mons. Giovanni Ricchiuti (Presidente di Pax Christi Italia, vescovo di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti )
    • Il paese dei curdi
      SOLUZIONE NONVIOLENTA DEI CONFLITTI

      Il paese dei curdi

      Chi sono? Quali origini hanno le richieste di autonomia curda?
      Quali violazioni dei diritti sono state compiute?
      Laura Filios (Osservatorio Diritti (www.osservatoriodiritti.it))
    • Occhi di donna
      CONVERSIONE ECOLOGICA

      Occhi di donna

      Laudato Si’ al femminile. Servono nuovi sguardi, cammini creativi per uno sviluppo integrale, che includa armoniosamente ogni persona.
      Paola Cavallari (Osservatorio interreligioso sulle violenze sulle donne - https://www.oivd.it)
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.31