Febbraio

Febbraio

Itaq, ieri e oggi


Quando c'è un'ingiusta aggressione
è lecito fermare l'aggressore ingiusto.
Fermare solo, però:
non dico bombardare,
fare guerra.
Papa Francesco


14 Articoli
  • EDITORIALE

    Liberté, egalité, fraternité

    La redazione
  • PAROLA A RISCHIO

    Detentori del potere

    Il potere: da Dio a chi lo esercita.
    Rocco D'Ambrosio
  • AMBIENTE

    Dal clima in poi

    Niente di niente, per ora: il vertice di Lima sul clima non ha raggiunto alcun risultato significativo. E, mentre si rinvia a Parigi per discutere dell’emissione dei gas serra, si firma un accordo Usa-Cina che, in un certo senso, detta alcune condizioni di mercato.
    Francesco Martone
  • Bilancio di una guerra
    AFGHANISTAN

    Bilancio di una guerra

    Chiusa la missione Isaf/Nato in Afghanistan, è tempo di valutazioni: quali risultati sono stati raggiunti? In che stato lasciamo il Paese? Con quali costi?
    Emanuele Giordana
  • E ora parrocchie disarmate
    SPECIALE BANCHE ARMATE

    E ora parrocchie disarmate

    La Campagna di pressione alle banche armate, dopo l’appello di gennaio, si rivolge alle comunità cattoliche. L’attenzione all’etica e al tema dell’export di armi sia, a partire da questa quaresima, priorità anche per le comunità parrocchiali e le diocesi.
    Campagna di pressione alle banche armate
  • Una ragazza di nome Hélène
    BELLEZZA E SOCIETÀ

    Una ragazza di nome Hélène

    Hélène Berr: una giovane parigina nell’Europa nazista.
    La bellezza delle idee, del coraggio, dell’integrità.
    E la resistenza si fa parola.
    Giovanni Gasparini
  • DIRITTI UMANI

    Le stanze delle torture

    In Uzbekistan la pena di morte è stata abolita nel 2008 ma la tortura, nelle sue forme più crudeli e disumane, è praticata con regolarità. Ecco una Campagna che chiede l’abolizione della tortura. Ovunque.
    Laura Renzi
  • POTERE DEI SEGNI

    Il braciere è ancora acceso

    Davanti alle piazze di Parigi, che urlano lo sdegno e la paura per gli atti
    di terrore, diventa fondamentale rilanciare il discorso sulla “convivialità
    delle differenze” che diventa un discorso di vita o di morte.
    Francesco Comina
  • CHIAVE D'ACCESSO

    Rivoluzioni partigiane

    Greta, Vanessa e quelli che hanno sostenuto la rivolta siriana.
    Alessandro Marescotti
  • PAX CHRISTI

    Una nuova difesa possibile

    Dalla difesa armata alla difesa nonviolenta.
    Cosa è e come ci si può educare.
    Antonino Lombardi
  • TESTIMONI

    Sulle orme di Agostino

    Il nostro cuore è inquieto finché non riposa in Te: tra inquietudine e ricerca.
    Tra spiritualità e dialogo. Un santo che parla al giorno d’oggi.
    Enrico Impalà
  • COOPERAZIONE

    La riconciliazione mancata

    L’Uganda, le risorse contese, i conflitti armati, la povertà.
    E il microcredito. Intervista a suor Dorina Tadiello.
    Intervista di Giulia Ceccutti
  • PRIMO PIANO LIBRI

    Le radici della nonviolenza

    Aldo Capitini in una biografia ragionata a cura di Fabrizio Truini. Una vita per la nonviolenza attiva. Un’eredità difficile e avvincente.
    Alex Zanotelli
  • ULTIMA TESSERA

    Palestina libera

    L’Italia è pronta a riconoscere lo Stato di Palestina? La discussione in Parlamento, i voti, i pareri. E gli auspici di chi è accanto al popolo palestinese nel desiderio di veder libera e autonoma una terra e il popolo che vi abita.
    Marco Besana e Ilaria Brusadelli

Ultimo numero

Con una matita in mano
FEBBRAIO 2018

Con una matita in mano

La politica deve ritrovare il suo spazio.
Nell’antica “agorà”, luogo privato e pubblico al tempo stesso, l’uomo occidentale potrà tornare a interrogarsi e le sofferenze private potranno essere finalmente pensate e vissute come problemi condivisi, comuni e politici.
Zygmund Bauman
abbonatiscrivi ad alexscrivi alla redazione

Ultimi Articoli

Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.5.7