Dossier

Dossier

Generatività tra cura e incontro
Cosa vuol dire essere generativi oggi,
in una società liquida e così complessa?
A cura del gruppo DonneMujeresWomen


“Generare è per eccellenza il modo dell’essere
che non sta chiuso in sé,
ma si riconosce in relazione,
aperto verso gli altri e alla vita.
Ed è anche il modo dell’agire:
far essere qualcosa che prima non c’era”
(Mauro Magatti e Chiara Giaccardi).

Eccoci in un viaggio originale “dentro”
la nostra capacità di generare
oltre la biologia e il corpo, nella narrazione di sé,
nella capacità di stare insieme,
nel silenzio e nella parola.


    5 Articoli
    • Generativi si nasce

      Generativi si nasce

      Tra misericordia e tenerezza, maternità e relazionalità: cosa vuol dire oggi essere generativi? In una società liquida, come lasciarci abitare da silenzio e parola?
      Come far convivere incontro e assenze?
      Patrizia Morgante
    • Silenzio e parola

      Un ponte inscindibile tra rigenerazione di vuoto e desiderio di parlare.
      Maria Grazia Grillo
    • Nelle tracce del passato

      Prendersi cura della memoria è dovere etico e morale. Generare è anche risolvere con equilibrio la complessa tensione tra smemoratezza e necessità di ricordare e trasmettere.
      Ilaria Napolitano
    • Interconnessioni

      Dalla relazione alla cura: può la spiritualità, di fronte al malessere odierno, aiutare questa nostra casa comune a guarire?
      Fabiana Ceravolo
    • Il silenzio che parla

      Un incontro-dialogo con un’eremita urbana Antonella Lumini di Firenze: quando il silenzio può generare vita.
      Circolo DonneMujeresWomen

    Ultimo numero

    Affare fatto
    DICEMBRE 2019

    Affare fatto

    90 cacciabombardieri F35
    14 miliardi di euro.
    Una follia.
    Il programma aeronautico
    più costoso di tutti i tempi.
    Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

    Ultimi Articoli

    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.29