Dossier

Dossier

Da Cop24 alla nuova Europa
Cambiamenti climatici
e conversione ecologica
A cura di Cecilia Dall'Oglio

Il clima, i giovani, le Chiese
e i nostri stili di vita:
l’Europa che vogliamo deve avere,
tra le sue priorità, la cura
della casa comune e della madre terra.
Da credenti, “non possiamo
fare a meno di riconoscere
che un vero approccio ecologico
diventa sempre un approccio sociale,
che deve integrare la giustizia
nelle discussioni sull’ambiente,
per ascoltare tanto il grido
della terra quanto il grido dei poveri”
(Laudato Sì).
I pellegrini di Katowice
ci indicano una buona direzione.


    6 Articoli
    • #InCamminoxilclima

      Un pellegrinaggio a piedi sino in Polonia.
      Per il clima, per la nostra casa comune.
      Per chiedere ai grandi della terra di pensare al futuro.
      Claudia Alongi
    • Cop24 troppo piano

      L’ultima Conferenza sul clima delle Nazioni unite aveva come obiettivo porre le regole per ridurre la temperatura globale. Si va a rilento.
      Cosa è accaduto in Polonia tra i grandi della terra?
      Giulia Bondi
    • Risorse energetiche e clima

      Il disinvestimento dai fossili è scelta economica e politica che consente di accelerare un’inversione di rotta. Perché?
      Glen Tyler e Daniela Finamore
    • L'Europa al bivio

      L’impatto dei cambiamenti climatici nella geografia mondiale: da nord a sud qualcosa cambia. In che direzione?
      Mastrojeni Grammenos
    • Un patto tra sindaci

      Sostenibilità ambientale: opportunità e responsabilità delle città.
      Matteo Mascia
    • Chiesa in "movimento"

      Conversione ecologica e nuovi stili di vita.
      Dalla Laudato Si’ al buon senso di ogni persona, il monito univoco è nella necessità di prendersi cura del creato e delle persone.
      Christina Leaño e Cecilia Dall’Oglio

    Ultimo numero

    Mediterraneo arca di pace?
    GENNAIO 2020

    Mediterraneo arca di pace?

    Un numero speciale, monografico,
    in occasione dell'incontro su
    "Mediterraneo, frontiera di pace",
    organizzato dalla Cei a Bari in febbraio 2020,
    e nello sfondo del messaggio di papa Francesco
    per la Giornata mondiale della Pace,
    "La pace come cammino di speranza:
    dialogo, riconciliazione e conversione ecologica".
    Mosaico di paceMosaico di paceMosaico di pace

    Ultimi Articoli

    • Quando si erode una comunità

      17 gennaio 2020 - Tonio Dell'Olio
    • Pace nel Mediterraneo
      PUGLIA, ARCA DI PACE

      Pace nel Mediterraneo

      L’arco dei forti si è spezzato? Dal documento dei vescovi della metropolia di Bari del 1988 a noi.
      In attesa dell’incontro tra papa Francesco e i vescovi del Mediterraneo, ricordiamo la forte denuncia di allora per confermare scelte di disarmo e di nonviolenza oggi.
      Mons. Giovanni Ricchiuti (Presidente di Pax Christi Italia, vescovo di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti )
    • Il paese dei curdi
      SOLUZIONE NONVIOLENTA DEI CONFLITTI

      Il paese dei curdi

      Chi sono? Quali origini hanno le richieste di autonomia curda?
      Quali violazioni dei diritti sono state compiute?
      Laura Filios (Osservatorio Diritti (www.osservatoriodiritti.it))
    • Occhi di donna
      CONVERSIONE ECOLOGICA

      Occhi di donna

      Laudato Si’ al femminile. Servono nuovi sguardi, cammini creativi per uno sviluppo integrale, che includa armoniosamente ogni persona.
      Paola Cavallari (Osservatorio interreligioso sulle violenze sulle donne - https://www.oivd.it)
    Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.6.31